Cos'è il Multifiber Building

Multifiber Building è un impianto in fibra ottica che centralizza in un unico sistema tutti i segnali  antenna tv, satellite, telefono, internet, videocitofonia, videosorveglianza…-.

Questa infrastruttura garantisce maggiore facilità di connessione per tutti i servizi disponibili in un edificio, rendendo casa tua sempre più interconnessa, pronta per la banda larga e per i servizi di domotica.

Veloce da installare e facile da gestire, Multifiber Building, una volta predisposto, non richiede manutenzionené interventi ulteriori all’interno degli appartamenti.

(Immagine tratta dal catalogo Fracarro)

Perchè il Multifiber Building

Con la legge 164/2014 Sblocca Italia è stato stabilito che, dal 1 luglio 2015, gli edifici di nuova realizzazione o sottoposti a forte ristrutturazione debbano obbligatoriamente essere dotati di un impianto multiservizio in fibra ottica.

Inoltre il decreto Legislativo 33/2016 dispone che il condominio che realizza un impianto multiservizio, ha diritto a ricevere un equo compenso dai gestori di servizi di rete che lo utilizzano per fornire i propri servizi di banda ultra larga.

Solo a fronte di questo adempimento verrà rilasciata la concessione edilizia e l’immobile potrà essere oggetto di compravendita

Quali vantaggi?

La legge 164/2014 ha l’obiettivo di garantire costi sostenibili per l’adeguamento dell’impianto alle future evoluzioni, assicurando nel contempo pari opportunità e libertà nell’utilizzo dei mezzi di comunicazione elettronica. Questi valori si traducono in una serie di interessanti vantaggi:

  • Unico impianto per tanti nuovi servizi.
  • Riduzione dei costi di manutenzione e di implementazione tecnologica.
  • Neutralità dell’impianto, che funge da piattaforma aperta per supportare ogni tipo di applicazione.
  • Decoro delle città grazie alla semplificazione delle apparecchiature di ricezione.
  • Miglioramento dell’impianto tecnologico dell’edificio, con conseguente aumento del suo valore.

Quali obblighi?

Caratteristiche degli spazi installativi:

  • Bidirezionalità assicurata dal cablaggio in fibra ottica mono-modale alle unità immobiliari, per i segnali provenienti da etere e da sottosuolo.
  • Accessibilità per manutenzione e integrazione senza limitazione alcuna.
  • Adattabilità per disporre di una rete di comunicazione adatta agli eventuali futuri adeguamenti tecnologici.
  • Congruità degli spazi in funzione del numero di unità abitative o delle destinazioni d’uso (negozi, uffici, etc.). Punti di accesso fisici all’edificio per la distribuzione multiservizio interna dei segnali broadband e broadcast
  • Dal sottotetto per i servizi televisivi terrestri, satellitari e Backhaul dati sul terminale di testa (TDT12 cod. 287419).
  • Dal sottosuolo per i servizi comunicazione elettronica broadband dagli operatori su locale tecnico, cantina, seminterrato al CSOE che deve essere installato in un locale accessibile e privo di servitù.

Il locale tecnico deve prevedere gli spazi necessari per l’alloggiamento di un ROE (Ripartitore Ottico di Edificio) per ogni singolo operatore o servizio, collegato al CSOE di edificio.

Il cablaggio delle dorsali verticali fino ai punti terminali di rete deve essere realizzato con cavi in fibra mono-modale 9/125 con connettori SC/APC; ad ogni unità abitativa corrisponderanno almeno 4 fibre ottiche (2 dedicate agli operatori Broadband e ulteriori 2 per i servizi televisivi broadcast o altri servizi).

La STOA, scatola di terminazione per la ridistribuzione dei segnali all’interno dell’unità abitativa, deve essere installata nelle immediate vicinanze dell’unità abitativa, all’interno del QDSA (Quadro Distribuzione Segnali d’Appartamento).

NET-SAT GUIDOTTI SRL realizza impianti MULTIFIBER BUILDING sia in edifici di nuova costruzione che durante le ristrutturazioni.

Forniamo le migliori tecnologie e gli installatori più qualificati per creare un impianto performante e garantito nel tempo.

Contattaci per avere un preventivo!